In quest'ora della sera, da questo punto del mondo,
Vi aspettiamo nel Chiostro incantato di un antico Monastero,
per una festa di sapori e profumi che rinnovano antiche e nuove tradizioni di vino e cibo
... Affinate i sensi
È  l'estate di Degustazioni a Cividale


Venerdì 6 luglio 2018 alle ore 19.00 vi attende un viaggio appassionante nella cultura enogastronomica di Cividale con "Degustazioni in Monastero". Si tratta di una manifestazione nata per valorizzare e far conoscere l'antico legame tra la cultura del luogo e l'eccellenza delle aziende del territorio che proporranno vini, olii e cibi di alta qualità nel rispetto dell'autentica tradizione friulana. Location della serata sarà il Monastero di Santa Maria in Valle, sede del Tempietto Longobardo, patrimonio dell'Unesco: sotto i portici del chiostro, fra candele, musica e arte longobarda, gli ospiti degusteranno vini di venticinque aziende vinicole dei Colli Orientali, nonché assaggi tipici offerti da dodici ristoranti. Gli ospiti della manifestazione saranno dotati all'ingresso del Monastero di apposito calice con sacchetto da collo per le degustazioni presso le cantine partecipanti.  

 La serata è organizzata dall'assessorato al turismo del Comune di Cividale del Friuli, in partnership con il Consorzio di tutela dei Colli orientali del Friuli e Ramandolo, Strada del Vino e Sapori Friuli Venezia Giulia, Civibank, Confartigianato di Udine, Domo 360, Confcommercio di Udine, Laboratorio Orafo "La Torre", Arteni Group e EDY Equipe Parrucchieri con la regia di Studiomadà eventi moda.

Degustazioni In Monastero

Questa serata è un'occasione imperdibile per intraprendere un viaggio appassionante nella cultura enogastronomica di Cividale, cuore artistico e culturale di un territorio di confine, antica capitale del Regno Longobardo, entrata a far parte del prestigioso elenco dei siti culturali protetti dall'UNESCO nel 2011 .

Consorzio di tutela Colli Orientali del Friuli e Ramandolo

Il Consorzio è nato nel 1970 tra i primissimi in Italia; da allora la viticoltura di queste zone si è notevolmente potenziata, imponendosi a livello nazionale ed internazionale. Significativa è l'attività di formazione, informazione, assistenza tecnica e promozione svolta dal Consorzio parallelamente a quello istituzionale di vigilanza e tutela sull'utilizzo della DOC. Oggi il Consorzio riunisce circa 200 soci e tutela ben 4 denominazioni rispettivamente la DOC "Friuli Colli Orientali" e le DOCG Rosazzo, Ramandolo e Colli Orientali del Friuli Picolit. Strada del Vino e Sapori Colli del Friuli La Strada del Vino e Sapori Colli del Friuli è un'Associazione che ha lo scopo di valorizzare, attraverso il turismo enogastronomico, il vino e i prodotti agroalimentari di cantine, produttori di sapori tipici, ristoranti e agriturismi  

Il Tempietto Longobardo

Dalla piazza del Duomo, con una breve passeggiata attraverso una delle parti più suggestive di Cividale, si giunge al Tempietto Longobardo, monumento di grande prestigio in virtù dell'eccezionalità delle opere d'arte in esso custodite, tanto che per molti il nome stesso della città idealmente si identifica con quello del Tempietto Longobardo.

Eppure ancora fitto è il mistero che circonda il piccolo edificio. Ne sono ignote sia l'originaria destinazione, che la struttura primitiva e le maestranze che vi operarono. Il nome stesso di «Tempietto Longobardo» è improprio, giacché tempietto non è e l'appellativo «longobardo» va riferito all'epoca della sua costruzione, non già all'appartenenza dei suoi artefici a quel mondo artistico. Improprio, d'altra parte, è anche il titolo di «oratorio di Santa Maria in Valle», acquisito allorché l'edificio divenne il fulcro del convento benedettino di Santa Maria in Valle.

Cividale del Friuli

Fondata da Giulio Cesare con il nome di Forum Iulii, da cui viene il nome Friuli, nel 568 d.C. Cividale divenne sede del primo ducato longobardo in Italia e in seguito, per alcuni secoli, residenza dei Patriarchi di Aquileia.
La città conserva significative testimonianze longobarde, prima fra tutte il Tempietto, una delle più straordinarie e misteriose architetture alto-medievali occidentali. Altri tesori sono custoditi nei due musei cittadini: l'altare fatto costruire dal duca Ratchis e il battistero del patriarca Callisto sono visibili nel prezioso Museo Cristiano del Duomo, mentre il Museo Archeologico Nazionale espone i corredi delle necropoli longobarde cividalesi.

Degustazioni In Monastero 

Az.Agr. BASTIANICH - Az.Agr. COLLI DI POIANIS - Az.Agr. COZZAROLO - Az.Agr. DE CLARICINI - Az.Agr. ERMACORA DARIO E LUCIANO - Az.Agr. FEDELE LUCA - Az.Agr. GILDO - Az.Agr. IL RONCAL - Az.Agr. LA BUSE DAL LOF - Az.Agr. LA MAGNOLIA - Az.Agr. LA SCLUSA - Az.Agr. LA TUNELLA - Az.Agr. PETRUCCO - Az.Agr. PIZZULIN DENIS - Az.Agr. RODARO PAOLO - Az.Agr. RONCHI SAN GIUSEPPE - Az.Agr. SCARBOLO - Az.Agr. STANIG - Az.Agr. STROPPOLATINI - Az.Agr. VALENTINO BUTUSSI - Az.Agr. ZORZETTIG - Ass. ORO DI RAMANDOLO - Ass. REFOSCO DI FAEDIS - Az.Agr.VIGNETI NEGRO - Az.Agr. VIE D'ALT.

Caffè San Marco - Catering Deluxe Trattoria San Marco - Osteria la Terrazza - L'osteria di delizie e curiosità - Antica Osteria tre Re - Panificio del Foro - Ristorante ai 9 Castelli - Ristorante al Fortino - Ristorante al Monastero - Savors pizze e focacce gourmet - Az.Agr. Zore formaggi caprini - Cheef Ennio delle Erbe .

Monastero di Santa Maria in Valle 

Via Monastero Maggiore , 34

Cividale del Friuli 

Informazioni : +39 329 8158406

degustazioniinmonastero@gmail.com

www.studiomada.it